VARIETÀ | AZIENDA | IN CUCINA | SPECIALE GERMOGLI | Tuberi dal mondo |
Zenzero: toccasana naturale

Lo zenzero (Zingiber officinale Roscoe), è una pianta erbacea perenne originaria dell’Estremo Oriente ed arrivata in Europa nel Medioevo, che cresce in posti con clima tipicamente tropicale caratterizzati da alte temperature e umidità elevata. La coltivazione è adatta anche con clima mite e temperato che non scendono sotto i 15°C.
 
CARATTERISTICHE
Lo zenzero, conosciuto nei paesi anglosassoni con il nome di ginger, è rinomato per le sue molteplici proprietà benefiche. Questa radice fa bene bene allo stomaco e a tutto l’apparato digerente grazie alle proprietà gastro-protettive e a principi attivi che favoriscono la digestione. È adatto anche contro nausea e mal di testa ed è un antinfiammatorio naturale: aiuta a combattere stati influenzali, mal di gola e tosse. 
 
UTILIZZO IN CUCINA
Lo zenzero viene utilizzato spesso essiccato sotto forma di polvere e quindi con le caratteristiche di una spezia ma è la radice fresca che mantiene le sue principali proprietà organolettiche.
Dal sapore deciso e piccante è utilizzato per insaporire moltissime varietà di piatti, dagli antipasti ai dessert anche se i migliori abbinamenti sono con piatti di carne bianca, lenticchie e legumi, pane e impasti. Grazie alla sua freschezza e ad un gusto pungente che richiama leggermente il limone, lo zenzero è l’ingrediente principe di alcuni impasti per dolci e biscotti. 
La radice viene largamente impiegata anche nella preparazione di tisane e infusi grazie alle sue importanti proprietà digestive.
 
CURIOSITÀ
Lo zenzero è indicato per combattere il malessere dovuto al mal di mare, mal d’auto o la nausea gravidica. Si può assumere sotto forma di infuso o anche masticando direttamente la radice.