VARIETÀ | AZIENDA | IN CUCINA | SPECIALE GERMOGLI | Tuberi dal mondo |
La valeriana: perfetta insalata di primavera

Quando il cambio di stagione si avvicina e la voglia di mangiare alimenti più freschi e leggeri si fa sentire una bella insalata di valeriana è la risposta ottimale alle richieste naturali dell’organismo. Questo tipo di insalata infatti ha proprietà diuretiche e depurative utili per purificarci dai lunghi mesi invernali nei quali si tende ad accumulare sostanze in eccesso. Sebbene sia coltivata tutto l’anno in serra la valeriana inoltre è una pianta che fiorisce in primavera ed è diventata negli ultimi anni uno degli ingredienti di maggior pregio come contorno di molti piatti, insieme all’intramontabile rucola.

Caratteristiche
Con il nome di valeriana, o insalata valeriana viene chiamata comunemente la pianta edibile da insalata Valerianella Locusta,  conosciuta con vari nomi comuni, come formentino, songino, soncino, valerianella che si differenzia dalla Valeriana officinalis che siamo abituati a trovare in erboristeria per le sue proprietà calmanti e sedative. È una pianta spontanea del Mediterraneo e secondo certi studi si sarebbe diffusa dalla Sicilia e Sardegna. La pianta si presenta raggruppata in piccoli cespi con foglie allungate e rotondeggianti di colore verde brillante.

Impiego in cucina
Si consuma prevalentemente cruda, in insalata, da sola o combinata con altre varietà. È molto utilizzata per guarnire vari tipi di piatti, in particolar modo gli antipasti.