VARIETÀ | AZIENDA | IN CUCINA | SPECIALE GERMOGLI | Tuberi dal mondo |
insalata di riso

Con l’arrivo delle temperature estive vi sveliamo i trucchi della ricetta regina dei piatti freddi: l’insalata di riso. Ecco le regole per evitare gli errori più comuni: dall’acqua di cottura aromatizzata fino alla scelta dei colori degli ingredienti.

PIATTO UNICO
FACILE
IDEALE IN ESTATE

Preparazione

01) IL RISO: La prima cosa da tenere in considerazione per la buona riuscita del piatto è la qualità del riso che deve rimanere saldo e con i chicchi separati. Vanno bene quindi le varietà con chicchi fini come il Ribe e il Sant’Andrea o i tipi trattati come il parboiled. Per un tocco raffinato in tavola provate le varietà orientali come il riso Thai profumato o Basmati, per un piatto scenografico invece utilizzate il riso Venere nero.

02) LA COTTURA: Per questo tipo di preparazione i chicchi devono essere al dente e cucinati in abbondante acqua. Dopo aver scolato il riso raffreddatelo con acqua fredda e scolatelo bene nuovamente, stendetelo su di uno strofinaccio pulito e lasciatelo asciugare. Aromatizzare l’acqua di cottura con erbe aromatiche o con delle spezie lascerà un gusto tutto particolare e non ci sarà bisogno di grandi condimenti. Prova per esempio l’anice stellato o alcune foglie di menta per un sapore fresco.

03) GLI INGREDIENTI: Evitate i condimenti in vasetto già pronti e preferite ingredienti freschi e di stagione, al massimo 3 o 4 per non caricare il piatto di troppi gusti. Scegliete bene i colori perché anche l’occhio vuole la sua parte: se utilizzate il riso venere prediligete i colori accesi a contrasto come il giallo oppure giocate con i colori complementari come il rosso dei pomodori e il verde della rucola. Ultima raccomandazione: fate attenzione agli ingredienti che potrebbero rilasciare acqua (pomodori) e a quelli che si potrebbero ossidare o cambiare colore come l’avocado.

04) I CONDIMENTI: Non utilizzate salse pronte come la maionese e condite piuttosto con un filo d’olio d’oliva o una spruzzata di limone a seconda degli ingredienti che utilizzerete. Ricordate anche di aggiungere spezie come l’origano se tra gli ingredienti ci sono mozzarella e pomodoro, la menta se ci sono melanzane nel condimento, il sesamo che si abbina bene con ingredienti a base di pesce e carne.

05) COME SERVIRE: L’insalata di riso va servita sempre a temperatura fresca: ricordate quindi di tirarla fuori dal frigo un quarto d’ora prima di servire. Per il servizio spazio alla creatività: utilizzate le forme monodose per dolci oppure riempite delle coppette/piatti fondi fino all’orlo schiacciando delicatamente per poi rovesciarle nel piatto. Per un risultato davvero scenografico utilizzate la scorza di un melone o di un qualsiasi frutto a scorza dura.